Dott.ssa Laura Compagnone - Psicologa Psicoterapeuta - Catania | Psicoterapia individuale
166
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-166,ajax_leftright,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-13.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
PSICOTERAPIA INDIVIDUALE

Si è soliti dire “basta parlare con un amico” oppure “basta andare a fare sport, una passeggiata, un viaggio, ecc.. guarda come stai meglio!” o ancora “fossi in te non mi lamenterei così tanto, c’è chi sta peggio”.
Queste frasi un po’ tutti ce le siamo sentite dire.. ma sfatiamo un mito! Si sta in salute quando è l’organismo è in grado si stare bene Quando una persona manifesta un dato sintomo o presenta una condizione di malessere psicofisico, di perdita di vitalità, di interessi vuol dire che qualcosa nel funzionamento generale della persona si inceppa e non c’è viaggio o amico che tenga per modificare ciò che è la persona!
La psicoterapia è il luogo di cura ideale per modificare il modo in cui la persona sente, affronta gli eventi, si pensa, pensa, le emozioni provate, gli atteggiamenti abituali, i comportamenti, ecc…

Il cambiamento avviene mediante diversi fattori:

  1. La relazione terapeutica: ogni storia terapeutica è unica, così come lo è la relazione tra paziente e terapeuta;
  2. La profondità dell’esperienza: indispensabile per procedere in tr e ricostruire esperienze arcaiche su tutti i livelli psicocorporei;
  3. Trattamento adattato al paziente: a partire da una diagnosi specifica e dettagliata, verrà stilato un progetto terapeutico calibrato specificatamente sulla persona;
  4. Utilizzare le risorse positive del paziente: sostenute, valorizzate, incoraggiate;
  5. Informare: il paziente durante l’intero percorso terapeutico ha tutto il diritto di essere informato e sapere quali sono gli obbiettivi, cosa sta succedendo, come sta procedendo l’iter di cambiamento.

Negli ultimi anni mediante gli studi delle neuroscienze e l’utilizzo di Neuroimaging funzionale è stato approfondito il cambiamento in termini biologici, fisiologici, morfologici del cervello, e la sua relazione coi vari sistemi dell’organismo dopo un percorso di psicoterapia. I risultati hanno convalidato l’ipotesi di un effettivo e reale cambiamento nell’attivi corticali e sottocorticalità funzionale del cervello e di specifiche aree, correlato al miglioramento del quadro clinico e conseguente riduzione di sintomi.

Category
Servizi